Interventi

14 Luglio 2014

Saliera: Irpef meno cara per i ceti medio-bassi

Resto del Carlino Bologna di lunedì 14 luglio 2014

L'Irpef sarà più leggera per chi guadagna meno

 


L' Irpef sarà più leggera per chi guadagna meno La Regione cambia le aliquote. Tetto dei 40mila euro LIRPEF sarà più leggera per i bolognesi e per i cittadini delle altre province dell'Emilia-Romagna. La riforma dell'addizionale Irpef regionale si inserisce tra gli ultimi provvedimenti che saranno votati dall'assemblea legislativa, come confermato dalla vice presidente della giunta, Simonetta Saliera, a margine della direzione del Pd di sabato. In sostanza, approfittando delle possibilità offerte dalle leggi nazionali, la Regione ha modificato le modalità di pagamento delle aliquote dell'Imposta sul reddito delle persone fisiche, che dal primo gennaio del prossimo anno non saranno più pagate per classi, ma per scaglioni di reddito. Ovvero, in percentuale all'imponibile che ogni cittadino dichiara al fisco.

LA PROPOSTA di legge, che alleggerirà la pressione fiscale per il 90 per cento degli emiliano-romagnoli, verrà discussa oggi pomeriggio dalla Giunta, nel corso della commissione bilancio per l'assestamento 2014, che verrà poi votato domani. «Tutti i redditi inferiori ai 40mila euro lordi — spiega la vicepresidente Saliera —avranno una sensibile o rilevante riduzione delle aliquote, con il risultato che chi percepisce meno di 15mila euro all'anno avrà di- NOVITÀ Da gennaio infatti non saranno più per classi ma per reddito mezzate le tasse regionali, mentre i redditi superiori ai 40mila euro avranno un aumento delle aliquote in modo da compensare la riduzione fiscale dei redditi medio-bassi».  UNA REDISTRIBUZIONE delle spese, che eviterà alla Regione tagli alla spesa pubblica: «Tutto avverrà a parità di gettito — dice ancora la vicepresidente — in modo che, contrariamente ai classici tagli fiscali' di impronta liberista, la riduzione delle tasse non verrà fatta reperendo risorse attraverso il taglio della spesa pubblica, ma riequilibrando la pressione fiscale tra chi guadagna di più e chi di meno. Il gettito totale resterà quindi pari a 250 milioni di euro, semplicemente i ceti medio-bassi pagheranno nel loro insieme 20 milioni di euro in meno che andranno a carico dei redditi più forti». LA SOGLIA dei 40mila euro è stata scelta dopo un confronto con le parti sociali, in modo da preservare e dare benefici non solo ai redditi più fragili, ma anche al ceto medio che deve far fronte a un'importante pressione fiscale senza di contro poter godere delle agevolazioni che invece spettano ai redditi più bassi.

 

Post

14 Agosto 2018

Buon Ferragosto!

"Un Ferragosto di serenità e di pace. Formulo a tutti i bolognesi e a tutti i cittadini dell'Emilia-Romagna, i più sinceri auguri perché possano trascorrere al meglio la festa di metà estate.

11 Agosto 2018

Sostegno ai lavori della Bredamenarini

"Esprimo vicinanza e sostegno ai lavoratori e alle lavoratrici della BredaMenarini di Bologna. Da troppo tempo l'Italia ha bisogno di una nuova politica industriale.