Post

14 Ottobre 2016

Condanna per il vandalismo alla corona commemorativa del partigiano Romagnoli

"Condanniamo senza appello il nuovo sfregio alla memoria del partigiano Giancarlo Romagnoli: purtroppo, da troppo tempo, assistiamo a un susseguirsi di atti vandalici che offendono la memoria di chi combattè per la Liberazione e delle vittime del nazifascismo. Fatti gravi che trovano la ferma condanna di tutta la nostra comunità".

Così Simonetta Saliera, in merito al nuovo raid vandalico ai danni della corona celebrativa che, in via Broccaindosso, ricorda Giancarlo Romagnoli, fucilato nel '44 a 19 anni per il suo impegno contro il nazifascismo.

Post

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.

11 Giugno 2019

I 30 anni dell'Associazione dei parenti delle vittime di Ustica

Da trent’anni combatte il muro di gomma che impedisce di arrivare alla verità sulla strage di Ustica. Da tre decenni lotta perché sia fatta vera luce ciò che avvenne nei cieli d’Italia nella notte del 27 giugno 1980.La storia dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica diventa un libro realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione stessa e l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.