Post

30 Aprile 2017

Buon Primo Maggio

“Per la nostra Costituzione la dignità della persona è fondata non su ciò che la persona ha (cioè i beni, la proprietà) ma su ciò che fa (cioè il lavoro): e il lavoro è sempre stato accompagnato dalle parole emancipazione, dignità, salute, libertà.

Il lavoro è, prima ancora che fonte di reddito, dignità stessa della persona umana: per questo proviamo rabbia ogni volta che vediamo il livello di degrado sempre maggior in cui sono crollate ampie fasce del mondo del lavoro. E’ questo lo spirito del Primo Maggio, la Festa dei lavoratori. Formulo i migliori auguri per la festa di domani a tutte le lavoratrici e i lavoratori emiliano-romagnoli, ai diversi sindacati che, in tutte le città della nostra regione, daranno vita a iniziative e appuntamenti pubblici, affinché ancora una volta tutti noi ricordiamo che, come recita la nostra Costituzione, l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. Sono le parole che Simonetta Saliera rivolge alle cittadine e ai cittadini, alle lavoratrice e ai lavoratori e alle forze sociali dell’Emilia-Romagna in occasione del Primo Maggio che sarà festeggiato domani in tutta la regione.

Post

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.

11 Giugno 2019

I 30 anni dell'Associazione dei parenti delle vittime di Ustica

Da trent’anni combatte il muro di gomma che impedisce di arrivare alla verità sulla strage di Ustica. Da tre decenni lotta perché sia fatta vera luce ciò che avvenne nei cieli d’Italia nella notte del 27 giugno 1980.La storia dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica diventa un libro realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione stessa e l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.