Post

5 Giugno 2017

"Il mondo trasformato", l'ambiente si racconta in occasione del G7 di Bologna

Giovedì 8 giugno alle 12 conferenza stampa e vernice de "Il mondo trasformato", 33 immagini dal mondo e dall'Emilia-Romagna sul cambiamento climatico. Le iniziative nel programma ministeriale #All4theGreen in collaborazione col Green social festival.

Trentatré immagini di fotoreporter bolognesi sul Mondo trasformato con catalogo italiano/inglese per le delegazioni straniere; un docuvideo divulgativo, Buonasera clima, condotto da Franz Campi e Federico Taddia- con i migliori esperti di cambiamento climatico, una sfida tra classi liceali e una diretta con l’Antartide- nel set televisivo allestito in sala “Guido Fanti” nell’ambito del “Green social festival”. Così l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna è inserita nel programma #All4thegreen del G7 Ambiente, presentato dal ministro Gianluca Galletti in vista del summit ministeriale che si terrà a Bologna nei prossimi giorni. Mostra e docuvideo (con stampe fotografiche e gadget digitali per giornalisti, studenti e stakeholder dell’evento internazionale) saranno presentati giovedì 8 giugno alle 12 in sala A (viale Aldo Moro 50, piano ammezzato) Partecipano: la Presidente dell’Assemblea legislativa, Simonetta Saliera; Sandro Romagnoli (The Best Solutions Group/Green Social festival); i fotografi Luciano Nadalini, Mario Rebeschini e Paolo Righi; Alle 12.30 inaugurazione della mostra fotografica “Il mondo trasformato” con gli studenti intervenuti a “Buonasera clima” a cui è stato invitato il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti. Diretta Facebook sul canale dell’Assemblea legislativa.

Post

24 Aprile 2019

Condanna per lo sfregio alla lapide della Bolognina

"Condanniamo nel modo più risoluto e senza appello l'ennesimo grave sfregio ai simboli della lotta di Liberazione e della Resistenza. A Bologna violenze di questo tipo non possono avere né spazi, né tolleranza.

24 Aprile 2019

Buon 25 aprile!

"Se agli italiani fu risparmiata la dissoluzione territoriale del Paese, come in Germania, se fu risparmiato un governo militare straniero come in Giappone, se si poté evitare una lunga guerra civile come in Grecia, se si poté scegliere liberamente con un referendum se essere monarchia o repubblica, e, da subito, votare per partiti diversi, è perché nella lotta partigiana l'Italia si riscattò.