Post

27 Settembre 2017

Sabato taglio del nastro per la nuova scuola di Camugnano

Taglio del nastro per le nuove scuole elementari e medie di Camugnano. Sabato prossimo, alle ore 10,30, il sindaco del Comune dell’Appennino bolognese Alfredo Del Moro e la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna Simonetta Saliera inaugureranno il nuovo plesso scolastico in via dello Sport che ospita 65 studenti delle classi elementari e medie.

“Ogni volta che si inaugura una scuola si dà forza alla speranza del futuro: si favorisce la socializzazione dei nostri ragazzi e si rafforza la nostra comunità”, spiega Saliera che si complimenta con il sindaco e l’amministrazione comunale di Camugnano “per l’impegno su un tema così importante”. La nuova scuola è composta di otto classi e di alcuni locali di pubblica utilità per studenti, famiglie e docenti: un’aula per l’informatica, una per la lettura, una per gli insegnanti e una per l’arte e il disegno. A queste si aggiunge la Sala mensa. Realizzata seguendo le più moderne tecniche di costruzione e di sicurezza, la nuova scuola è costata 936.000 euro di investimenti, di cui 50.000 forniti dalla Regione Emilia-Romagna e gli altri suddivisi tra fondi statali (370.000 euro) e frutto dell’avanzo del bilancio comunale di Camugnano (516.000 euro).

Post

5 Marzo 2021

Dimissioni Zingaretti e crisi Pd

"Le motivazioni delle dimissioni di Nicola Zingaretti da Segretario del Pd e il dibattito che ne è seguito dimostrano come il Partito Democratico sia contorto su se stesso negli opportunismi individuali che nulla hanno a che fare con la storia della sinistra italiana: c'è una totale sordità nei confronti sia di chi ancora ripone fiducia e speranza di futuro nella politica, sia per quell'immensità di popolo che è sempre più povero dal punto di vista economico e con sempre meno opportunità culturali.

26 Febbraio 2021

Cordoglio per la scomparsa di Bruno Pizzica

"Bruno Pizzica è stato un uomo e un sindacalista di grande umanità e impegno: da sempre in prima fila nella difesa dei lavoratori, nella costruzione di soluzioni avanzate e rispettose della dignità della persona quando si parlava di anziani e di welfare. La sua morte mi riempie di dolore: a sua moglie, ai suoi cari, alle compagne e ai compagni della Cgil, a tutti coloro che hanno lottato insieme a lui dedicando una vita ai diritti dei lavoratori e alla costruzione di una società più giusta, vanno le mie più sentite condoglianze".