Post

4 Dicembre 2017

Premio Cassin in rosa, a tre laureate le borse di studio sui diritti umani

Diritti umani ancora "in rosa" in Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna. Anche quest'anno, infatti, le vincitrici del Premio Cassin, le tre borse di studio messe a disposizione dal Parlamento di viale Aldo Moro in collaborazione con la Kip International School, sono tre neolaureate: Margherita Clerici, Lara Mannu e Clara Csilla Romano.

Ognuna di loro ha vinto una borsa di studio pari a 10.000 euro per tirocini all'estero o in Italia all'interno dei progetti della Kip International School dedicati ai temi dei diritti umani. A consegnare il premio il consigliere regionale Yuri Torri, Segretario dell'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, che ricordato come "il tema dei diritti delle persone è al centro dell'attività dell'Assemblea regionale". Torri ha anche ricordato come, dalla sua istituzione, il Premio Cassin è stato vinto da 24 giovani ricercatori (di cui 21 donne) e come per molti di loro questo riconoscimento è stato il primo passo per trovare un lavoro stabile e qualificato nei settori per i quali si erano formati dopo anni di studio e impegno.

Post

24 Aprile 2019

Condanna per lo sfregio alla lapide della Bolognina

"Condanniamo nel modo più risoluto e senza appello l'ennesimo grave sfregio ai simboli della lotta di Liberazione e della Resistenza. A Bologna violenze di questo tipo non possono avere né spazi, né tolleranza.

24 Aprile 2019

Buon 25 aprile!

"Se agli italiani fu risparmiata la dissoluzione territoriale del Paese, come in Germania, se fu risparmiato un governo militare straniero come in Giappone, se si poté evitare una lunga guerra civile come in Grecia, se si poté scegliere liberamente con un referendum se essere monarchia o repubblica, e, da subito, votare per partiti diversi, è perché nella lotta partigiana l'Italia si riscattò.