Post

4 Luglio 2018

Saharawi Day 2018, sabato a Reggio Emilia

Assemblea legislativa e Popolo Saharawi protagonisti delle Olimpiadi del Tricolore. Proprio una delegazione del popolo Saharawi e la Presidente del Parlamento regionale Simonetta Saliera sfileranno sabato sera all'inaugurazione dell'appuntamento sportivo e di impegno culturale che si terrà a Reggio Emilia dal 7 al 13 luglio prossimi.

"Per noi - spiega Saliera - è un onore inaugurare le Olimpiadi del Tricolore, si tratta di un momento significativo per confermare l'impegno politico a sostegno della causa Saharawi, un popolo che ha costruito un grande livello di democrazia, di laicità e di crescita democratica". Quest'anno, dunque, il tradizionale appuntamento "Saharawi Day" con cui il Parlamento di viale Aldo Moro accoglie una delegazione di bambini Saharawi e le associazioni che da anni li ospitano ogni anno in Emilia-Romagna, si trasferisce a Reggio Emilia. Il programma della giornata prevede momenti ludici per i bambini Saharawi e poi, a partire dalle ore 18, un incontro pubblico al Centro Pigal di Reggio Emilia per riflettere sullo sviluppo dei rapporti tra Emilia-Romagna e Saharawi e fare il punto della missione istituzionale che anche nel 2018 da Bologna ha visitato i campi Saharawi anche attraverso la proiezione del video realizzato dal Servizio Informazione e Comunicazione dell'Assemblea legislativa. Alle 21 il gran finale con la partecipazione della delegazione Saharawi e della Presidente dell'Assemblea legislativa Saliera all'inaugurazione delle Olimpiadi del Tricolore.

Post

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.

11 Giugno 2019

I 30 anni dell'Associazione dei parenti delle vittime di Ustica

Da trent’anni combatte il muro di gomma che impedisce di arrivare alla verità sulla strage di Ustica. Da tre decenni lotta perché sia fatta vera luce ciò che avvenne nei cieli d’Italia nella notte del 27 giugno 1980.La storia dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica diventa un libro realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione stessa e l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.