Post

21 Dicembre 2020

Cipressi di Montecalvo, raccolti i primi 5.700 euro per iniziare i lavori

Il primo passo è stato fatto: grazie alla generosità di tanti cittadini sono stati raccolti i 5.700 euro necessari per iniziare i lavori di messa in sicurezza dei “cipressi di Montecalvo”, i 40 alberi storici monumentali che da 200 anni accompagnano i visitatori alla parrocchia di San Giovanni Battista, alle porte di Pianoro.

Si tratta di un’antica chiesa con annessa casa parrocchiale che vent’anni fa, investendo la quasi totalità del patrimonio personale, Don Lorenzoni ha rimesso a nuovo riportandola agli antichi splendori.


Lo scorso autunno, dopo l’appello lanciato dal sacerdote e da Saliera (già sindaco di Pianoro e già Presidente dell’Assemblea legislativa regionale), un accurato studio condotto dall’Ente Parco Emilia-Orientale presieduto da Sandro Ceccoli, aveva appurato la necessità di interventi di consolidamento e di manutenzione agli imponenti cipressi a cui proprio dalle colonne del Carlino Marco Poli ha dedicato un appassionato cammeo.

Per raccogliere la cifra necessaria, quantificata 5.000 euro, è partita una gara di solidarietà: volantinaggio, concerto natalizio, raccolta porta a porta. E così, dopo due mesi dal primo appello il cuore di Bologna ha fatto il resto. Da luglio scorso, poi, è depositata alla Regione Emilia-Romagna la richiesta di iscrivere i cipressi di Montecalvo nell’elenco degli alberi monumentali storici.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno donato e un abbraccio particolare va a Don Lorenzo Lorenzoni e Simonetta Saliera che non hanno lesinato energie, passione e impegno per salvare un pezzo importante della nostra storia. Grazie anche per la loro vicinanza a Marco Poli che ha raccontato la storia dei cipressi  e a ‘Il Resto del Carlino’ che ha fatto conoscere la storia dei nostri cipressi e dell’impegno per salvarli”, spiegano dal Comitato Amici dei Cipressi di Montecalvo una volta appresa la notizia del raggiungimento della cifra necessaria all’avvio dei primi lavori.


Post

26 Febbraio 2021

Cordoglio per la scomparsa di Bruno Pizzica

"Bruno Pizzica è stato un uomo e un sindacalista di grande umanità e impegno: da sempre in prima fila nella difesa dei lavoratori, nella costruzione di soluzioni avanzate e rispettose della dignità della persona quando si parlava di anziani e di welfare. La sua morte mi riempie di dolore: a sua moglie, ai suoi cari, alle compagne e ai compagni della Cgil, a tutti coloro che hanno lottato insieme a lui dedicando una vita ai diritti dei lavoratori e alla costruzione di una società più giusta, vanno le mie più sentite condoglianze".

8 Febbraio 2021

I quadri di Roffi per Don Lorenzoni e i cipressi di Montecalvo

La "Trilogia dei cipressi" dell'artista Giampaolo Roffi celebra gli alberi di Montecalvo e il loro salvataggio, realizzato grazie alla collaborazione tra cittadini, parrocchia e associazioni del territorio.