Post

16 Giugno 2015

Lotta alla mafia, soddisfazione per le migliorie alla legge regionale

“Esprimo la più viva soddisfazione per il lavoro svolto dall’Assemblea legislativa, nel rispetto della posizione di tutti i Gruppi, per l’approvazione delle modifiche alla legge regionale antimafia, integrazioni che puntano al rafforzamento della legislazione contro le mafie per la diffusione della cultura della legalità, soprattutto fra i giovani, quale assoluta priorità della nostra Regione: si conferma l’impegno delle nostre istituzioni su un tema fondamentale per il futuro delle nostre comunità”.

Così Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale, commenta l’approvazione da parte dell’Assemblea regionale di alcune integrazioni alla legge regionale 3 del 2011. “Dal 2010 grazie ad apposite leggi regionali – spiega Saliera – siamo riusciti ad investire quasi tre milioni di euro in attività antimafia e di formazione e di educazione alla legalità, sono stati recuperati beni confiscati alla mafia e che ora sono utilizzati per fini di pubblica utilità, tanto che l’Emilia-Romagna è la Regione con la percentuale più alta. E, grazie al progetto Concittadini realizzato dall’Assemblea legislativa, si sono svolti incontri che hanno coinvolto 170.000 tra docenti, studenti ed operatori accomunati dall’obiettivo di operare per respingere il subdolo pensiero mafioso, per riflettere e conoscere meglio i fenomeni di criminalità”.

Post

13 Novembre 2018

Saluto al congresso regionale Spi-Cgil dell'Emilia-Romagna

Vincere la sfida della solitudine e dell’impoverimento dei salari e delle pensioni. E’ questo il succo del messaggio che Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, ha inviato allo Spi-Cgil, che tiene il proprio congresso regionale a Cervia.

11 Novembre 2018

Ricordo della Battaglia di Porta Lame

"La Battaglia di Porta Lame è una tappa fondamentale nel percorso di recupero della libertà degli Italiani, del riscatto della dignità della nostra Patria dopo 20 anni di dittatura e di guerra. Oggi è anche il momento per ricordare, con onore e rispetto, due grandi bolognesi che non ci sono più, Lino William Michelini e Giancarlo Grazia, che combatterono per la libertà di tutti noi".