Post

9 Dicembre 2015

Il "presepe degli ultimi" di Carlo Soricelli in mostra per le Cucine popolare

Il “presepe degli ultimi” e le altre opera dell’artista bolognese Carlo Soricelli, in mostra per sostenere le “Cucine popolari” di Bologna.

Dopo dieci anni di assenza dalle mostre espositive di Bologna tornano i quadri e le sculture di Carlo Soricelli, artista bolognese da anni impegnato a sostenere con la sua arte le aspirazioni e i bisogni della parte più fragile della popolazione. L’appuntamento è per sabato prossimo alle ore 16 alla Sala Eureka del Centro Lame di via Marco Polo, 3 a Bologna, quando la Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Simonetta Saliera e Walter Vitali, già sindaco di Bologna ed ex Senatore della Repubblica, inaugureranno “Gli angeli delle Cucine popolari”: oltre al “presepe degli ultimi”, Soricelli esporrà opere realizzate a partire dagli anni ’70 a tema sociale. La mostra sarà visitabile fino al 24 dicembre prossimo. “E’ per me un onore partecipare a questa iniziativa organizzata da Soricelli perché non ci si deve mai dimenticare dei bisogni e dei diritti delle persone”, spiega Saliera che ricorda che “opere come quelle di Soricelli ed iniziative come le Cucine popolari di Roberto Morgantini, servono a sensibilizzare e dare risposte alle fatiche del vivere quotidiano dei nostri concittadini, a ricordarci la dignità delle persone e l’impegno per una società dei diritti”. Dal canto suo Soricelli ricorda come il sodalizio con Morgantini duri da tempo e che l’idea di allestire la mostra nasce dalla volontà di mostrare solidarietà verso i più deboli e sostenere l’attività delle Cucine popolari. “In questo modo anche le festività di Natale diventano un momento di solidarietà e di impegno civile”, spiega l’artista da tempo impegnato anche sul delicato tema dei morti sul lavoro grazie all’attività di monitoraggio realizzato "dall’Osservatorio indipendente di Bologna morti sul lavoro" di cui è ideatore e curatore fino dal primo gennaio 2008. Oltre a Soricelli, Morgantini, Saliera e Vitali all’inaugurazione della mostra parteciperà Luciano Pantaleoni, architetto ideatore del quartiere Coriandoline di Correggio realizzato su progetto fatto dai bambini.

Post

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.

11 Giugno 2019

I 30 anni dell'Associazione dei parenti delle vittime di Ustica

Da trent’anni combatte il muro di gomma che impedisce di arrivare alla verità sulla strage di Ustica. Da tre decenni lotta perché sia fatta vera luce ciò che avvenne nei cieli d’Italia nella notte del 27 giugno 1980.La storia dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica diventa un libro realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione stessa e l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.