Post

9 Aprile 2016

Assemblea, opere, donazioni

Venticinque nuove opere di pittori bolognesi di fama vanno ad arricchire il patrimonio artistico dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Si tratta di opere di Carlo Soricelli (“Bosco pranico”), Mario Nanni, (“Geografia dell’attenzione”), Nanni Menetti, pseudonimo del pittore Luciano Nanni (“Microviolenza”, realizzata con la tecnica della criografia, ovvero il colore sparso dall’artista e lasciato congelare al freddo in modo che il gelo lo modelli a suo piacimento), Riccardo Chiesi detto Chicci (“Il filo non lo compro più”) e poi 21 opere di Umberto Zanetti, tutte facenti parte della stessa collezione. Le opere, dal grande valore culturale anche perché realizzate da pittori legati al territorio emiliano-romagnolo e noti a livello internazionale, sono state donate dagli autori stessi alla Presidente dell’Assemblea legislativa regionale Simonetta Saliera “per l’impegno – si legge nelle varie lettere di donazione – nell’attività di lavoro dell’Assemblea”. A sua volta la Presidente Saliera ha deciso di ha trasferire l’intera galleria pittorica al patrimonio dell’Assemblea affinché venga interamente esposta in modo permanente nei locali pubblici dell’Assemblea in modo che sia fruibile e visibile a tutti i cittadini.

Post

13 Novembre 2018

Saluto al congresso regionale Spi-Cgil dell'Emilia-Romagna

Vincere la sfida della solitudine e dell’impoverimento dei salari e delle pensioni. E’ questo il succo del messaggio che Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, ha inviato allo Spi-Cgil, che tiene il proprio congresso regionale a Cervia.

11 Novembre 2018

Ricordo della Battaglia di Porta Lame

"La Battaglia di Porta Lame è una tappa fondamentale nel percorso di recupero della libertà degli Italiani, del riscatto della dignità della nostra Patria dopo 20 anni di dittatura e di guerra. Oggi è anche il momento per ricordare, con onore e rispetto, due grandi bolognesi che non ci sono più, Lino William Michelini e Giancarlo Grazia, che combatterono per la libertà di tutti noi".