Post

9 Aprile 2016

Assemblea, opere, donazioni

Venticinque nuove opere di pittori bolognesi di fama vanno ad arricchire il patrimonio artistico dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Si tratta di opere di Carlo Soricelli (“Bosco pranico”), Mario Nanni, (“Geografia dell’attenzione”), Nanni Menetti, pseudonimo del pittore Luciano Nanni (“Microviolenza”, realizzata con la tecnica della criografia, ovvero il colore sparso dall’artista e lasciato congelare al freddo in modo che il gelo lo modelli a suo piacimento), Riccardo Chiesi detto Chicci (“Il filo non lo compro più”) e poi 21 opere di Umberto Zanetti, tutte facenti parte della stessa collezione. Le opere, dal grande valore culturale anche perché realizzate da pittori legati al territorio emiliano-romagnolo e noti a livello internazionale, sono state donate dagli autori stessi alla Presidente dell’Assemblea legislativa regionale Simonetta Saliera “per l’impegno – si legge nelle varie lettere di donazione – nell’attività di lavoro dell’Assemblea”. A sua volta la Presidente Saliera ha deciso di ha trasferire l’intera galleria pittorica al patrimonio dell’Assemblea affinché venga interamente esposta in modo permanente nei locali pubblici dell’Assemblea in modo che sia fruibile e visibile a tutti i cittadini.

Post

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.

11 Giugno 2019

I 30 anni dell'Associazione dei parenti delle vittime di Ustica

Da trent’anni combatte il muro di gomma che impedisce di arrivare alla verità sulla strage di Ustica. Da tre decenni lotta perché sia fatta vera luce ciò che avvenne nei cieli d’Italia nella notte del 27 giugno 1980.La storia dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica diventa un libro realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione stessa e l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.